Menu

Dal fotografo al catering, ecco quanto costa il matrimonio

Dal fotografo al catering, ecco quanto costa il matrimonio

Come fotografo di matrimonio, ho avuto l’opportunità di partecipare a cerimonie e ricevimenti di qualsiasi tipo. Ho ritratto spose in abito bianco e con tuniche esotiche, ripreso riti cattolici, civili e ortodossi, frequentato ville lussuose e agriturismi di campagna, assaggiato prelibatezze locali e sushi giapponese, assistito a pranzi di pochi intimi o con centinaia di invitati. Le variabili di un matrimonio sono davvero infinite e talvolta mi sono chiesta quanto potesse costare lo sfarzo delle nozze, tra atmosfere di incanto, catering raffinati, vestiti sontuosi e fuochi di artificio. Chiaramente, la felicità di incoronare il proprio sogno d’amore non ha prezzo, ma qualche stima di budget è lecita aldilà dei romanticismi.

Quanto costa sposarsi?

Secondo l’indagine condotta da Compass e ProntoPro (puoi vedere il mio profilo sul portale dei professionisti qui), il 3% degli italiani ha deciso di convolare a nozze nel 2018, spendendo mediamente 14.880 euro ogni 100 invitati (il range di prezzo varia in base alla località, passando dagli 11.725 euro di Cagliari ai 17.820 di Roma).

Analizzando il dettaglio dei costi, tra le voci che incidono maggiormente sul totale primeggia il catering (7.600), seguito dall’abito da sposa (3.900), dal fotografo (1.100), dal fioraio (890), dalla band (630) o dj (410) e dalla torta nuziale (350).

Ai costi più evidenti, andranno sommate ulteriori spese che non sono state conteggiate nella ricerca: ad esempio, per l’acquisto di fedi e bomboniere, per l’affitto della location, per il viaggio di nozze e in alcuni casi per l’ingaggio del wedding planner, che può arrivare a superare i 1.300 euro.

L’abito da cerimonia è tra i principali cost da mettere in conto quando ci si sposa. © Arianna Leonardi – PSfotovideo, Verbania

Il budget per il fotografo di matrimonio

Relativamente al servizio fotografico di matrimonio, posso aggiungere che i preventivi oscillano solitamente tra poche centinaia di euro fino a qualche migliaia (in certi casi, 5.000 e oltre).

Le ragioni del divario sono davvero tante e spesso poco evidenti: la fattura dell’album di nozze è certamente tra le più determinanti e meno nascoste, ma ad esempio le ore di lavoro per la preparazione dei provini o la post-produzione delle immagini vengono difficilmente percepite.

Se volete approfondire l’argomento, ho preparato una “guida” apposita relativa ai costi del fotografo di matrimonio (potete visualizzarla a questo link).

Matrimonio: un valore senza tempo

Insomma, sposarsi non è uno scherzo e comporta un impegno significativo anche sotto il profilo economico. Tuttavia, secondo Compass e ProntoPro, i nostri connazionali continuano a vedere il matrimonio come un’istituzione sociale mai fuori moda (54%), piuttosto stimolante (63%) e rassicurante (61%); addirittura il 25% degli italiani percepisce il “fatidico sì” come il sogno della vita 🙂

Secondo Compass e ProntoPro, un italiano su quattro considera il matrimonio come “il sogno della vita”. © Arianna Leonardi – Weddingphoto, Monza

 

0 Comments Leave a reply

    Leave a comment

    Your comment(click button to send)

    This is a unique website which will require a more modern browser to work!

    Please upgrade today!